NUOVI SADOWSKY METROEXPRESS

La crescita, l’evoluzione mentale e fisica, di un individuo passa inevitabilmente da un cambiamento. Che sia un cambio di prospettiva, di gusti, di numero di scarpe o di possibilità di azione, viene delineato con esattezza e rigore un “prima” e un “dopo”, nella pretesa che il successivo sia migliore del precedente, avendone sondato le criticità e risolto i bug.

La Linea MetroExpress di Sadowsky, a due anni dal lancio in collaborazione con la tedesca Warwick, segue esattamente questo dictat antropologico, realizzando ex-novo l’intera gamma di strumenti, sulla scorta dell’esperienza maturata e delle richieste di un mercato sempre più informato ed esigente. Mercato che dal nome di Roger Sadowsky si aspetta nulla di meno che la perfezione, anche quando si tratta della produzione più accessibile del marchio.

 

Le differenze della nuova MetroExpress sono tante e sostanziali, e spaziano dall’estetica fino a questioni tecniche e costruttive. Prima novità, ben visibile sulla paletta di ogni strumento, è il logo Sadowsky originale che regala anche alla MetroExpress la firma di chi l’ha pensata e creata.

Sul fronte Hardware il buon Roger si è concentrato sull’upgrade di suono e feeling, aggiungendo un leggerissimo abbassacorde in alluminio, in modo da aumentare l’angolo di incidenza delle corde sul capotasto, e sostituendo i precedenti tasti con gli ergonomici e vellutati “ball-end frets”, caratteristica pressoché unica in questa fascia di mercato.

Rivista e migliorata anche la parte elettronica con l’introduzione di una nuova serie di Pick Up noiseless, Alnico V/Alnico III, Split-coil a bobine sovrapposte, nelle versioni 4 e 5 corde, “accordati” da Mr. Sadowsky stesso per gli strumenti MetroExpress. Il vano dell’elettronica è adesso completamente rivestito in lamina di rame e ne è stato sostituito il coperchio, per ridurre al minimo interferenze e rumorosità come da tradizione del marchio, offrendo la migliore esperienza sonora possibile.

Cambio di rotta anche sulla scelta dell’essenza per i manici, adesso tutti in Acero Roasted finemente satinato, e per le tastiere dei bassi fretless, che oggi utilizzano il Morado (richiesto da Roger in persona) al posto dell’Ebano e sono disponibili anche con linee segnatasti.

MetroExpress PJ 4 Corde

MetroExpress PJ 5 Corde

MetroExpress JJ 4 Corde

MetroExpress JJ 5 Corde

MetroExpress Fretless

Chiude il cerchio delle novità targate Sadowsky MetroExpress una nuova Gig-Bag, con interno ridisegnato per contenere al meglio lo strumento e proteggerlo durante il trasporto, oltre ad una copertura extra (sostituibile) per il body del basso.

 

Le prime consegne dei nuovi modelli Sadowsky MetroExpress sono già in arrivo presso i Rivenditori autorizzati del Marchio, per la felicità dei bassisti nostrani: musicisti che ci piace viziare in tutti i modi!

TROVA UN RIVENDITORE

Consulta l’elenco rivenditori e trova il punto vendita più vicino a te!

Compila il form con i tuoi dati per richiedere ulteriori informazioni. Il nostro servizio clienti ti contatterà nel minor tempo possibile!

Login

Prodotti

Confronta0Preferiti0